lunedì 7 ottobre 2013

Profezie della letteratura.

Alla fine del sesto libro dell'Italia liberata da' gotti: "Sopravvenne un messo / nativo gotto, e nominato Alfano, / che disse avanti il re queste parole: 'Signore, i' porto a voi novelle amare'".

Nessun commento:

Posta un commento