mercoledì 6 novembre 2013

Nota alla pagina 190...

del Trattato dell'argomentazione di Chaïm Perelmann e Lucie Olbrechts - Tyteca.
"Giudizi di valore ed anche sentimenti puramente soggettivi possono essere trasformati in giudizi di fatto per mezzo di artifici di presentazione".
Osservo, o meglio, mi domando: [1] soggettivo è la parola. Il cosiddetto oggettivo non è forse una generalizzazione del soggettivo?

Nessun commento:

Posta un commento