venerdì 1 agosto 2014

Associazioni.

Dell'orecchio interno. Aristotele riteneva l'udito il senso più importante per l'apprendimento. Si parla quivi del secondo orecchio:non la complessa struttura che ulteriormente si intramette per farci ben sentire i suoni, ma la memoria musicale, e come funzioni in senso associativo: da parole, a parole e musica, a colore, figura, e movimento. Evocazioni; e non è detto che la capacità evocativa sia un bene. Nessun maggior dolore / che ricordarsi del tempo felice / ne la miseria (Dante, Divina Commedia, Inferno V 121 - 23).

Nessun commento:

Posta un commento