martedì 2 settembre 2014

Leopardi.

Solo il liceale che non si accorge (alla terza volta che glielo si propone per lo studio) che fuggì a Roma (dalla quale rimase deluso) e morì a Napoli, può pensare a Giacomo Leopardi come al soddisfatto eremita di Recanati. E' vero che i test di accesso a Lettere segnalano di peggio. Tuttavia, se non fosse la contemporanea teatro di macerie Italia, scoprire la complessità di Leopardi sarebbe scoprire (per far uso della saggezza popolare) l'acqua calda. Tra l'altro, non si trova di certo ciò che non si ha alcuna voglia di cercare.

Nessun commento:

Posta un commento