martedì 31 marzo 2015

[Titolo a piacere]

"In altri termini, si tratta di identità storiche, di caratteri spirituali collettivi che definiscono determinati periodi". Così Zagrebelsky sul termine generazione nella configurazione più recente. Con modestia, io preferirei una formulazione lievemente diversa: "[...] colle quali vengono definiti determinati periodi", per lo più a posteriori. Ed anche: "L'identità dell'odierna generazione è la produttività crescente finalizzata allo sviluppo"; per quanto la precedente sia affermazione confortata da esplicitazioni discorsive di membri del gruppo in questione - se così si può dire -, ritengo che essa sia, nella forma "parossistica", un'identità piuttosto assegnata.

Nessun commento:

Posta un commento