martedì 25 agosto 2015

In attesa...

...di concludere uno scritto più ampio sulla questione, circa il problema dello stato dell'intellettuale contemporaneo, della direzione che la situazione attuale sembra voler dare al suo ruolo, citerò da Alphonse Delamartine, Le passé, le présent et l'avenir de la republique, pagina 42: "De toute cette classe de lettrés, d'artistes, d'artisans, de proletaires de l'intelligence et de la main"; calzante per l'appunto all'oggi, coll'accortezza che si tratta di proletari deproletarizzati, senza prole, se non discepoli. Ritoccando una frase poco oltre: "Vous n'etez que de travailleurs".

Nessun commento:

Posta un commento