giovedì 6 agosto 2015

Sulla produttività I.

La verità e l'errore sono come due margini d'un fiume collegati da un ponte: si passa dall'uno all'altro; ma quale dei margini è una e quale è l'altro si stabilisce in base alla direzione da cui provieni. L'errore è utile, è produttivo e creativo: l'errore è buono. Certo, principalmente l'errore che è creduto verità o integumento, l'errore che comunque spiega, che genera, che figlia spiegazioni.

Nessun commento:

Posta un commento