venerdì 25 settembre 2015

Finte contraddizioni (Proposte? filologiche XXXII).

Quel che sembrano certi passi al leggerli oggi coi nostri usi. L'imperio vendicato 1679 XIX xxxix, 4: "in miserabil vita, ancorché agiata". I più intendono ormai "miserabile" come 'povero /-a', ed "agiata" come ricca; sicché par loro di leggere 'povera vita, anche se ricca'. Ma miser, -a, um in latino è 'vita triste, sfortunata' etc., quindi una vita può - almeno... - essere ricca eppure sfortunata, colpita da varie disgrazie (familiari, come morti improvvise, per esempio), ed il senso del verso farsi decisamente ammissibile.

Nessun commento:

Posta un commento