venerdì 18 settembre 2015

Provincialismo I.

Vedi di seguito: "...in cui la cantante americana [...] pronuncia anche alcune parole in italiano nel ritornello. 'Cacciatore' [...] e poi ancora 'amore mio'". La miserevole caccia - appunto - ad indizi infinitesimi di segni di sé nella produzione del dominatore, e la miserevolissima gioia trionfale, sproporzionata, per il loro ritrovamento, è la prova ultima della propria insignificanza. Certo, non che infiltrare parole italiane in una canzone in altra lingua non lasci sospettare il provincialismo del dominatore, che esterna con quel fatto di riciclare la vieta idea dell'italiano come "lingua del canto e dell'amore"...

Nessun commento:

Posta un commento