venerdì 23 ottobre 2015

Provincialismo III.

Un articolo a nove colonne su di un pittore ottocentesco. Si può rampognare l'esterofilia d'un paese, quell'atteggiamento che tratta ogni cosa del proprio stato come priva di significato culturale; altro discorso però sì è la roboante esaltazione cosmica di un autore la cui importanza è in maggior parte tale entro ben precisi confini geografici. Anzi, perlopiù il secondo atteggiamento è una "ricaduta" del primo. Infatti, a ribadire, l'articolo esordisce citando l'ultimo premio Pulitzer. Ed ulteriori conferme nel seguito.

Nessun commento:

Posta un commento