giovedì 12 novembre 2015

Minoranze I.

Una lingua parlata da un miliardo e mezzo di persone è una lingua usata cottidie da una parte minoritaria della popolazione mondiale; ogni differenza divide; dividere in latino si scrive anche sectare; ogni pratica di una parte è maggioritaria per un gruppo, minoritaria per il complesso umano. Ogni norma è dunque minoritaria, ed ogni omogeneo - ammesso che sia poi, in fondo, omogeneo - è sempre, per quanto grande, soltanto una setta minoritaria, una minoranza.

Nessun commento:

Posta un commento