giovedì 5 novembre 2015

Musica.

Un appunto veloce: "Oltre alla fruizione individuale, la musica svolge una funzione collettiva di aggregazione sociale". Per quel che so, nelle culture "arcaiche", l'ordine di precedenza va rovesciato, sicché la musica - come tutte le arti - è eseguita in virtù dell'assegnato ruolo sociale, e solo come eventualità accessoria in solitudine e persino in assolo, nonostante Achille nell'Iliade. Ancora nel tardo Cinquecento, cioè ormai verso la fine del periodo "classico" - si veda L'originalità della variazione - pare che sia stata una novità il fatto che Laura Peperara cantasse e si accompagnasse da sola all'arpa. La musica era intesa composta per essere eseguita di fronte a degli ascoltatori, per quanto ridotto ne fosse il numero: per un pubblico, in pubblico.

Nessun commento:

Posta un commento