venerdì 22 gennaio 2016

La "peste" di Cebà.

Ansaldo Cebà, Furio Camillo IV 41, 7 - 8: "'Amico i' t'era pur' - colui seguìa - / e questi: 'Amica è più la vita mia'".

Nessun commento:

Posta un commento