venerdì 18 marzo 2016

Cetera desiderantur.

Il più del patrimonio librario delle biblioteche d'Alessandria d'Egitto - altre Alessandrie si trovavano entro i limiti dei territori soggiogati dal figlio di Filippo II di Macedonia o forse di Zeus - e di Pergamo è andato perduto; delle opere di Caio Giulio Cesare abbiamo soltanto i due Commentarii; ciò si ripeta per biblioteche innumeri ed innumeri autori. Quando si parla della cultura classica e delle sue conquiste.

Nessun commento:

Posta un commento