mercoledì 2 marzo 2016

Dei dubbi.

"Se" è la particella dei dubbi. Quando si scrive, quando si pronuncia, quanto la precede diviene in potenza ipotesi; ma nelle dimostrazioni la correlazione "se...allora" introduce ad una certezza. In una determinata situazione, visione delle cose, tale certezza è solo del sistema entro cui viene formulata, sebbene certi ambienti, o loro parti, tendano a proiettarla al di fuori di esso per ordinare rassicurantemente il mondo. Ma, essendo la correlazione "se...allora" una "domanda" che presuppone una risposta positiva - solo nell'errore di procedura od al di fuori di un preciso campo di valori la risposta è negativa - possiamo dire che la domanda è retorica. Quindi, i dubbi del "se" sono due, uno "finto", e uno "vero". Nonostante la retorica sia considerata un non - senso, per alcuni campi.

Nessun commento:

Posta un commento