giovedì 31 marzo 2016

Infiltrazione e tempi giusti.

Panfilo de' Renaldini, Innamoramento di Ruggeretto XXIV lxxiii, 6 - 8: "E io dal mio saper chiaro comprendo, / dannosa guerra più non v'è nei siti / di quella che si fa per fuorusciti". E per infiltrati: anche perché i fuorusciti si possono infiltrare in anticipo per preparare il terreno, o forniscono indicazioni autoptiche durante lo svolgimento della campagna, posto che gli infiltrati non sono necessariamente fuorusciti. XXIV lxxv, 8: "e 'l troppo ritardar delle persone". Come accadde in Russia nei primi dell'Ottocento ad un corso, ed ad altri poco dopo l'anno quarantesimo del Novecento.

Nessun commento:

Posta un commento