martedì 15 marzo 2016

Libertà e prigionia (Intrecci II).

Anche il nostro avversario o nemico lascia in noi qualcosa che non è solo una più o meno precisa individuazione da ciò che ci separa da lui; e le nostre convinzioni più profonde sono anche le nostre catene - vincula - più forti.

Nessun commento:

Posta un commento