giovedì 3 marzo 2016

Nel labirinto (Biblioteca di Babele II).

O nel Laborinto (Sanguineti, che il Caos ha beffato da poco)? Fra Aristotele, AntonFrancesco Oliviero, Vincenzo Metello, Tommaso Costo ed i Marginalisti, cercando di prendere da ciascuno per non essere alcuno. Benché ogni singolo non sia mai comunque totalmente un altro,anche perché è tutti insieme quelli che ha incontrato ed un singolo fra di loro per volta. Di nuovo, nel commentare l'opera sanguinetiana i critici continuano ad usare linguaggio e lingua quali sinonimi. Non sarebbe forse un problema, se non fosse che la sinonimia è ritenuta ovvia, senza necessità di spiegazione.

Nessun commento:

Posta un commento