giovedì 19 maggio 2016

La punizione produttiva.

Certe concezioni neppure proprio di ieri, intorno al carcere, fanno dell'incarcerato un "punito operoso" - per redimerlo, certo - che contribuisce all'economia con un basso costo diretto per lo Stato: quindi non è più condannato a non operare, ma tutto il contrario. Tra l'altro, pure la parola "redimere" ha un sostrato economico nel senso attuale della parola.

Nessun commento:

Posta un commento