giovedì 19 maggio 2016

Punire.

I modi "sociali" di punire sono varii, non necessariamente violenti, non esercitati di necessità per sanzionare una violenza su altri, ma punire si può per omologare, per confondere in entrambi i sensi, per eremitare - attenzione alla polisemia, poiché leggevo un lamento sulla perdita occidentale della coscienza della parola come stratificata; per quanto già insista sul tema - anche nel legame, con una varietà di strumenti, in una varietà di luoghi (intesi spessissimo come delimitazioni), pluralità di luoghi - strumenti che incarcerano parti di vita come se fossero vite diverse, fra sé aliene. Si può ricollegare quanto sopra a "Generi" e "1957".

Nessun commento:

Posta un commento