mercoledì 25 maggio 2016

Riscrittura XX.

Poiché i versi fanno parte di un passo in cui si descrivere il risorgere della speranza in uomini assediati che si armano in preda alla fame, quelli di La Venezia edificata III 23, 5 - 6, stesi da Giulio Strozzi, potrebbe qualcuno riscriverli così: "già s'arma ogni guerrier, s'arma il pallore, / e le scale e le faci altri procaccia".

Nessun commento:

Posta un commento