sabato 18 giugno 2016

È comprensibile.

Che dato il significato oggi prevalente, certi "intellettuali" da mattino presto pensino che la città sia l'insieme topografico degli edifici e delle strade che li separano; ma la civitas è l'insieme degli esseri umani che quel groviglio abita - come consuetudine; e tuttavia, spesso, come avere: habitus da habeo.

Nessun commento:

Posta un commento