giovedì 9 giugno 2016

Vivere.

Vivere "in presa diretta" l'impoverimento - facciamo sarcasmo sulla società dei mezzi di comunicazione, che non socializzano molto fra loro? - è un trauma. Soprattutto se sono bastati quarant'anni per abituarsi alla "ricchezza" (che è un concetto più di quanto si tenda a credere relativo) e dimenticare i tempi della povertà quotidiana.

Nessun commento:

Posta un commento