giovedì 21 luglio 2016

Continuo...

...quantomeno a dubitare della attiva e persistente democraticità di un governo che, già prima dei fatti recenti, chiudeva i giornali d'opposizione, non i luoghi dove la polizia inseguiva rei comprovati, flagranti di crimini. Teoricamente criticare il governo; ancor più criticare la deriva autoritaria,autocratica di un governo; massimamente criticare a mezzo stampa la spinta autocratica di un governo democraticamente eletto, proprio perché eletto con procedura democratica, che in democrazia si ritiene debba sopravvivere al singolo essere in carica di un governo, possono alcuni supporre sia esattamente l'espressione di una democrazia sana. Che poi non lo sia anche altrove fare l'elenco dei quotidiani "cattivi" in un'assemblea pubblica, concordo. Tuttavia, quanto sopra sembrerebbe motivare il dubbio nel caso particolare, od in entrambi i casi particolari.

Nessun commento:

Posta un commento