lunedì 29 agosto 2016

Come già in precedenza.

Considerai "discutendo" con Tommaso d'Aquino a margine del De malo, spontaneamente, naturalmente il primo bene dell'uomo, il primo bene per l'uomo singolo è quello che gli appare tale; in un certo senso astenersi dal fare qualcosa in quanto causa "male" a qualcun altro è una ulteriore manifestazione dell'egoismo umano, nella misura in cui l'astensione si ha in quanto si teme di perdere il rapporto coll'altro, desiderato come suo atto di volontà: il primo sorgere della libertà.

Nessun commento:

Posta un commento