martedì 23 agosto 2016

Forse che...

Il classicismo è (o dovrebbe essere, per essere "davvero" sé stesso?) un lavoro di camuffamento della parola - singola: è sempre una parola che ci attira, all'inizio, assai probabilmente - da cui si è partiti? Imitazione? Allusione? In un certo qual modo comunque, anche il solo ripetere ci dice la forza del modello, sebbene nessuna meccanica ripetizione, almeno fino a Didot, sia così perfettamente meccanica da essere una integrale replica dell'originale - che ben presto è più "lontano" di quanto si creda.

Nessun commento:

Posta un commento