martedì 30 agosto 2016

Per paradosso (Delle filosofie II).

La parte di Bertrand Russell che non mi piace ha mosso alla filosofia del secondo Wittgenstein la stessa obiezione di fondo mia ad una certa idea di filosofia nel primo post di questa serie: d'essere una filosofia che permetta di non pensare. Certe interpretazioni della filosofia di Bertrand Russell, volendo insegnare come pensare correttamente; e nel passo successivo, che pensare su certe questioni è pensare correttamente, mentre pensare su altre è non pensare correttamente - il che implica che certe cose non vanno pensate - rischiano anch'esse di approdare ad essere filosofie che permettono di non pensare, almeno certi pensieri. Di non cercare domande, ancor prima di cercare risposte a certe domande.

Nessun commento:

Posta un commento