martedì 2 agosto 2016

Scribi.

Poiché leggo in un testo il termine scriba come riduttivo di scrittore - invero, ancor peggio, come sinonimo di "imbrattacarte" in contrapposizione ad "intellettuale" -, tralasciando la pur possibile dimensione orale dell'intellettualità non riesco comunque ad astenermi dal ricordare che nell'Egitto antico (ma anche in tutto il Vicino Oriente ad esso contemporaneo) lo scriba fu l'intellettuale. Lungo sarebbe il discorso di vaglio odierno fra scrivente e scribacchino e imbrattacarte, e scrittore. Sulla "scribacchinità" e sulla diversa subordinazione dell'intellettuale nella società moderna rispetto a quella pre - illuminista, ho da parte due incompiuti.

Nessun commento:

Posta un commento