giovedì 22 settembre 2016

La migrazione.

Nella mente della maggior parte dei migranti di qualunque tipo, essa è soltanto un allontanamento temporaneo da un luogo dove si vuole tornare. L'integrazione comincerà ad aversi - controvoglia - solo quando risulterà chiara l'impossibilità del ritorno. Si potrebbe esemplificare coll'Odissea, ma non al modo prevalente. Ossia, per la maggior parte dei migranti il luogo in cui si trovano è una Ogigia, a volte addirittura senza Calipso. E la maggior parte degli uomini ha la tendenza a voler adattare l’ambiente alla propria volontà.

Nessun commento:

Posta un commento