lunedì 17 ottobre 2016

La notte.

E' un ladro, un borseggiatore, un involatore con destrezza che poco alla volta sottrae luce, tanto che tu sia sorpreso un giorno da un buio che ti piomba addosso dalla lunga brillantezza della nuda estate. E a primavera fugge.

Nessun commento:

Posta un commento