martedì 1 novembre 2016

Del lasciare...

...l'associazione all'ascoltatore, se proprio ne ha bisogno; e poiché ne ha bisogno, la farà: per esempio, allorquando, toccata da Euriclea la cicatrice d'Ulisse, si sviluppa la "digressione", il narratore lascia all'ascoltatore di associare al tocco di Euriclea il successivo sgorgare del suo ricordo di come si ebbe tale ferita; od, al "ritorno", di sospettare, dati i gesti della serva e d'Ulisse, che il ricordo sia d'entrambi; comunque, in Omero gli eventi si spiegano attraverso i personaggi, il loro agire assai più che cogli interventi del narratore.

Nessun commento:

Posta un commento