mercoledì 1 marzo 2017

Delle "elites" (La democrazia VI).

Dopo la necessaria affermazione che in italiano il plurale si scrive comunque elite, segue: "Il problema d'esse oggi, in una società che si presenta democratica, è dimostrare che si ricopre per merito il ruolo, la posizione, di valere la definizione stessa. Spesso in 'politica' si ha l'impressione che alcuni invertano il rapporto, ovverosia che pretendano, essendo dove sono, di meritare il luogo, la definizione, lo 'onore'. Questo pur affermando la necessità di una competenza tecnica, che ovviamente non si acquisisce per il semplice fatto di sedere su di una poltrona Ma già qualcuno tempo fa contestava il 'gentil per sclatta torno' (Guido Guinizzelli, Al cor gentil rempaira sempre amore, 33): e qui non si ha a che fare con schiatte; o non si dovrebbe. Un'altra delle basi della democrazia potrebbe ad alcuni sembrare la dimostrazione continua.

Nessun commento:

Posta un commento