venerdì 10 febbraio 2017

Un'opera.

Non obbligatoriamente un testo scritto - tantomeno per obbligo volutamente narrativo, né concepito fin dall'inizio per essere necessariamente in prosa - dev'essere steso per divenire multimediale: da solo tale diventerà nel momento stesso in cui qualcuno dalla sua prospettiva vi coglierà il seme per la migrazione ad altro mezzo. Se colui che avrà pensato alla traslazione sarà altro individuo rispetto a chi ha elaborato lo scritto, quest'ultimo in seguito sarà comunque trasformato; persino se l'autore opererà da per sé il passaggio, vi sarà un cambiamento: o per un volontario adattamento al diverso linguaggio; od a causa del mutare delle sue idee su alcuni aspetti dell'opera, per esempio sui temi che tratta e come trattarli.

Nessun commento:

Posta un commento