martedì 6 dicembre 2016

Gente.

Voi fate finta di non capire che certi "bizantinismi" della pratica parlamentare furono inseriti all'interno della Costituzione della Repubblica Italiana nell'intento, accrescendo i controlli, di impedire una deriva anche solo autoritaria. Come già scritto, in un regime (ossia modo di reggere uno stato) democratico, la tendenza delle istituzioni dovrebbe essere ad aumentare le libertà, e non a diminuirle, creando le condizioni perché non si abbia bisogno di forzare la legge, né tanto meno l'altrui azione; l'intervento delle istituzioni più ampie e quindi più rappresentative deve essere aumentato, e quelle numericamente minori devono svolgere sempre il loro ruolo di verifica ulteriore del mantenimento ed accrescimento delle libertà del singolo e dei gruppi attraverso le leggi; in un regime democratico le occasioni dirette di intervento del cittadino nel processo di tutela delle libertà e della loro moltiplicazione vanno accresciute.

Nessun commento:

Posta un commento