mercoledì 1 febbraio 2017

Considerazioni (in)attuali II.

Giacomo Leopardi, Zibaldone di pensieri, pag. 113: "[...] perché i prìncipi, non dovendo aspettarsi di essere amati né favoriti dai sudditi per sé stessi né per ragione, debbono cercare di esserlo per odio degli altri, e per passione". Dove s'intenda: "per odio (dei sudditi) degli (ossia verso gli) altri (e non dei prìncipi), e per passione". Pratiche anche odierne. Etc.

Nessun commento:

Posta un commento