giovedì 18 maggio 2017

Dopo.

Qualcuno ha sostenuto che un eroe della Comune di Parigi morì a 33 anni - età che è anch'essa "figura", poiché si discute qui sotto di una specie d'agiografia - ed anni dopo diede il suo nome ad una unità militare. Tralasciamo momentaneamente la significatività del fatto che "diede il suo nome a..." mette in rilievo un elemento diverso da "venne dato il suo nome a...": poche righe ancora. Qualcun altro per errore ha letto che "morì anni dopo il suo nome", nel senso che il nome sopravvisse alla morte fisica della persona. E' questo il fascino immortale che esercita la gloria sui vivi. La teoria della produttività di un errore ne viene corroborata.

Nessun commento:

Posta un commento