domenica 3 settembre 2017

L'oppresso...

...ha in prevalenza un comportamento pacifico, finché è tale, verso il suo oppressore e pure nei confronti di altri. Liberato del tutto, si apre l'orizzonte dell'incertezza, dalla linea invero etologicamente vaga anch'essa, con una inclinazione maggioritaria a sciogliere la violenza, poiché la vendetta è un istinto naturale. Dunque, dopo che sarà stato colpito il padrone, verranno travolti coloro che "avrebbero dovuto" essere dalla parte del soggiogato ed invece, collaborando colla forza trascorsa, non lo sono stati. Esempi: guerra sociale e guerra servile, entrambi svoltesi nel I secolo a. C. in Italia; persecuzioni cristiane contro i pagani nel IV d. C.; casi d'altro genere(??) perfino assai recenti.

Nessun commento:

Posta un commento