lunedì 22 gennaio 2018

Fissiamo alcuni punti.

Come dettagliare di uno specifico. Questo è quel che segue in due parti. 1) I legami fra Oriente ed Occidente, non pochi e non piccoli quantomeno, non sono "segreti". 2) Essi sono evidenti a chi solo voglia guardare, ossia: a) le religioni umane sono nate politeiste, il monoteismo è uno sviluppo seriore; il primo monoteismo esplicito della storia umana è probabilmente il culto di Aton instaurato da Akhenaton in Egitto (e si vedrà sotto altro); b) l'India è fortemente indiziata di essere il centro del mondo culturale, se si vuole trovare un fulcro: da là le lingue indoeuropee si sono spinte ad Occidente e religioni di successo come il buddismo ad Oriente. Il fatto che quest'ultima religione sia quasi scomparsa dall'India stessa è frutto di uno dei possibili sviluppi storici del successo di una invenzione; c)i primi sistemi di scrittura chiaramente identificabili come articolati sono nati in Oriente, per poi diffondersi ad Occidente: i Sumeri elaborarono la scrittura cuneiforme, gli egizi crearono i geroglifici, i cinesi diedero forma e stilizzarono gli ideogrammi. Il primo alfabeto è fenicio, e venne poi esportato ad Ovest / assunto da greci, etruschi, romani etc.; d) le prime monarchie terrene, sia cittadine che universali - il mondo ha avuto nei vari tempi culturali dimensioni diverse - od almeno quelle di cui la storiografia occidentale ancor oggi in prevalenza mostri di occuparsi prima di autocelebrarsi sono, come al punto c), state erette in Mesopotamia ed Egitto: se consideriamo riduttivamente l'Elam un ibrido perso - mesopotamico, anche l'Iran antico entra nel discorso, dunque il primo sistema politico riconosciuto si è in piena luce prima sviluppato in Oriente, di lì successivamente estendendosi ad Occidente. Come ancora dimostra l'epoca storica avanzata, in cui le monarchie ellenistiche si modellano sull'esempio perso - egizio. e)Il secondo monoteismo, quello da cui uno ulteriore dice di derivare migliorandolo; e di cui l'altro afferma di restaurare il vero volto, è in modo netto orientale, è prima di tutto una risposta polemica al resto dell'Asia (che per i greci antichi comprendeva l'Egitto); f) dopo una certa epoca, tutti e tre i monoteismi hanno come base della propria speculazione teologica la filosofia greca, perciò Oriente ed Occidente sono legati in modo ben visibile. Dunque, che qualcuno neghi i legami fra Est e Ponente è dovuto ad interessi di parte. Tuttavia, "legame" non è 'identità', bensì somiglianza nella differenza. In conclusione, non vi è affatto una incarnazione individuale che "unica e sola" sappia in un montuoso deserto una "verità nascosta" la quale gli altri non possono cogliere.

Nessun commento:

Posta un commento