martedì 13 marzo 2018

In una effettiva...

..."comunità mondiale di stati", ciascuno degli aderenti potrebbe specializzarsi in un numero limitato di produzioni; ma finché non ci sarà un tale sistema, per cui le mancanze di uno verrebbero compensate dagli altri in uno scambio alla pari, la concentrazione da parte di uno stato sulla fabbricazione di un unico o di pochi beni, si convertirà infine soltanto in debolezza irreparabile. Le catastrofi cui sono già andati incontro i paesi che hanno fatto la scelta della monocoltura o simili, dovrebbero pur insegnare qualcosa. E' necessario alla prosperità non solo economica dello Stato e dei suoi cittadini mantenere una varietà di impieghi "pratici" e "teorici".

Nessun commento:

Posta un commento