venerdì 25 maggio 2018

Non si può...

...comunque dare fiducia cieca ad alcun governo o parlamento. Il "re", come eletto tra pari per reggere lo stato, è costantemente sorvegliato dal popolo che, contrariamente all'opinione di Montaigne negli Essais I, iii (pag. 39 primo volume dell'edizione della Pleiade), può giudicare dell'operato in qualsiasi momento; e l'entità della reazione dipende dalla maggiore o minore gravità dell'eventuale infrazione.

Nessun commento:

Posta un commento