martedì 8 maggio 2018

Tutto...

...è utile, nulla è indispensabile: la responsabilità della cultura è degli stati, se vogliono dirsi stati eccellenti, cioè se insistono a sostenere di "promuovere la cultura", che debbono mantenerla il più integralmente possibile a libero accesso, e degli individui (vedi...), non di "corpi intermedi". Se dunque un qualunque premio riguardante la cultura ha da divenire il pretesto per indegne chiozzotterie tra du' fronti, ponete termine a tutte le sue cerimonie, ché non serve.

Nessun commento:

Posta un commento