sabato 21 luglio 2018

"La contaminazione...

...tra fumetti e cultura"? Almeno antropologicamente e sociologicamente i fumetti sono cultura, sono una delle sue apparenze, - nel profondo ulteriormente suddivisa - manifestazioni, rappresentazioni, oggettivazioni (in nessuno dei primi termini almeno è incluso un pregiudizio d'ingannevolezza). Solo appunto nella opposizione astratta entro la (pseudo?)coppia del fumetto come particolare ed il resto dei fenomeni "compresi" nella vita quotidiana (Lukacs) si può parlare dei primi distintamente dalla seconda, per un motivo simile se non identico - ma "l'identità non è, il molteplice è" - a quello che spinge a scrivere "letteratura ed arte", "governo e società civile". Questo anche se certuni su distinzioni del genere fanno aggio, entro limiti ristretti ammissibili o quantomeno riconosciuti dai più, in primo luogo di brevità, il che poi facilita altro.

Nessun commento:

Posta un commento