venerdì 16 novembre 2018

Scrisse una persona...

...occupantesi a tutto campo dei libri che di fronte alla scelta per la spesa, tra comprare un libro e da mangiare, non avrebbe dovuto un essere sì razionale, ma tuttavia mortale, farsi prendere dal dubbio sulla precedenza: mangiare. Molti pensionati in vari paesi, pur prossimi ad un cinema, si trovano non infrequentemente di fronte alla scelta tra due sale buie o quasi: da una parte quella dove si proietta un film; dall'altra la propria, ove sul tavolo deporre un piatto con qualcosa sopra commestibile un giorno in più. Una politica per la cultura dei sogni vorrebbesi desse quantomeno ai cittadini gli strumenti per non essere obbligati a fare una simile e - lezione, secondo le preferenze di ciascuno.

Nessun commento:

Posta un commento