martedì 11 dicembre 2018

E dunque in Storch...

...che pure difende il ruolo dell'operaio, del dipendente, di un certo tipo di produttore, emerge, almeno come "pittura" della pratica a lui contemporanea, la scissione fra la produzione individuale, che viene tutta venduta, e che s'intende debba essere tutta mercificata; e la produzione statale, del paese, che invece è "la minor parte del suo prodotto annuale".

Nessun commento:

Posta un commento