giovedì 13 dicembre 2018

E per esempio...

...ci si potrebbe chiedere perché molti reputino che i romanzi derivino solo dai romanzi e tutt'al più dalle "poesie"; che i quadri siano partoriti esclusivamente dai quadri e gli arazzi emettano il loro primo vagito fuoriuscendo dagli arazzi, per solo far qualche caso. La musica può nascere dalle statue, il bassorilievo dal quadro; e talvolta, persino, il romanzo dal testo di statistica. Certo, non solo; e dunque tanto più costoro non si stupiscano se ciascuna opera un numero significativo di volte ha più fonti, "interdisciplinari", consce ed inconsce, nonché discontinue "testualmente" parlando. E continuando il discorso di Alla domanda..., un mito falso si può elogiare, se ben esposto, per la sua arte, disapprovandone il pensiero. Per entrambi valgono quelle due parole: "comunque" e "contemporaneamente".

Nessun commento:

Posta un commento