sabato 8 giugno 2019

Per paradosso...

...od "inconsequenzialità" (interessata), la contestazione ai vincoli posti alla circolazione dalla richiesta di legge d'un capitale sociale che emerge anche odiernamente in ambienti capitalisti, in quanto quello "castrerebbe" le potenzialità di sviluppo di quella parte concreta come "capitale in generale", non si rivolgono allo stesso modo contro la fissazione di una non scarsa parte del capitale stesso in ricchezza, specie quella "solamente consumata" dal proprietario sul lungo periodo, come case, terreni etc. Niente senescenza programmata né "obbligo di circolazione", benché il passaggio di mano crei prosperità.

Nessun commento:

Posta un commento