lunedì 15 luglio 2019

In un pensiero...

...come quello prevalentemente umano, che ama disciogliere i nodi problematici per opposizioni di preconcetti poli negativo / positivo, per esclusioni e maggioranze binarie, se il "maschio" è fisicamente più forte, il sesso contrapposto e separato deve essere distinto rispetto a quello dall'avere in misura superiore saldo e robusto ciò che è l'altra faccia, ossia le qualità legate al cervello: dunque pertienegli come obbligo possedere, ed anzi aver proprio, il carattere ideale, dell'intelligenza. Non è colpa di colui che espone: trattasi di pena derivante dalla richiesta razionale che defluisce dalla medesimissima "logica" u(o)mana. Per fortuna il metodo di coloro che abitano l'Elide non è afflitto da sempliciottismo, ed erige il pensiero speculando in partenza sulla base di sin[g]oli che si complicano ulteriormente col procedere del tempo.

Nessun commento:

Posta un commento