martedì 27 agosto 2019

Come un...

...vampiro in un film che risale a più di qualche anno fa dice al personaggio che gli sventaglia davanti al naso l'aria con una croce, che l'uso funziona solo se ci si crede; così le stelle corrusche nel notturno cielo ci guidano soltanto se conosciamo le posizioni ed inoltre i punti cardinali che indicano. Altrimenti, ci fanno unicamente compagnia mentre moriamo o di fame, ovvero di sete, freddo e paura. E' la creatura di Mary Wollenstonecraft - Shelley che, "appena nata", sa già a cosa servano i vestiti e riconosce senza istruzione (per istinto, potrebbe dire Montaigne) le frutta edibili. Comunque, in effetti, la resistenza assistita al tempo di Iliade ed Odissea per duemilaottocento anni è solo una eternità relativa che abbisogna di conferme ripetute lungo il tempo, non assoluta. Indubitabilmente v'è differenza fra corrompersi naturale degli oggetti, loro farsi macerie per trascuraggine, e deliberata (generi retorici) di - struzione; ma tutto passa, bambini miei.

Nessun commento:

Posta un commento