lunedì 12 agosto 2019

"Di dio...

...non sappiamo nulla, ma un non sapere [di quella che riteniamo essere la corretta definizione] di Dio". Il socratismo più di successo, quello che al fondo dell'ignoranza trova una sapienza metafisica utile alla religione. Se non sappiamo neppure tutto del fisico, come possiamo sapere qualcosa del metafisico? La frase precedente equivale a quella: "della chimera non sappiamo nulla, ma è un non - sapere della Chimera". Sia dell'uno che dell'altro concetto noi possiamo costruire una definizione incompleta (ogni definizione è incompleta in termini cosiddetti assoluti o generali; ogni con - cetto è incompleto, e completa dunque è la definizione solo in ambito relativo) che può funzionare da designatore rigido certamente per questo mondo, e di cui l’ammissione di non sapere per poi “tentare” comunque una definizione che si manifesta come parziale è la declinazione più scaltra.

Nessun commento:

Posta un commento