venerdì 4 ottobre 2019

Naturale...

...è la produttività della terra originale, che difatti in determinate condizioni abbastanza ma non indefinitamente elastiche fruttifica senza essere lavorata; naturale è l'umano istinto di sopravvivenza. La fruttuosità della terra conseguente alla lavorazione umana, non appena questa è condotta da un'organizzazione "sociale", non è naturale, bensì "sociale". Tale secondaria produzione sociale coadiuva indubbiamente e camuffa indubbiamente un istinto naturale, ed è dunque solo successivamente definibile tramite lo stesso aggettivo. Anche la pratica del suicidio è "sociale", ossia conseguenza della socialità.

Nessun commento:

Posta un commento